Categorie
News

Novità: cosa cambia in parrocchia dal 25 maggio

La Diocesi di Milano ha aggiornato alcune indicazioni per le parrocchie.

Condividi e unisci anche tu
  1. Oltre alle Messe, in chiesa parrocchiale si possono svolgere le celebrazioni delle Lodi e dei Vespri, le adorazioni eucaristiche e i rosari, seguendo le stesse misure di sicurezza previste per le Messe.
  2. A partire dal mese di giugno, riprenderà la celebrazione della Messa con la comunità filippina, il Gruppo di preghiera della Meditazione Cristiana e il Gruppo del Rinnovamento nello Spirito Santo. Purtroppo, la cappella dell’adorazione eucaristica deve rimanere ancora chiusa. Tutte le attività di preghiera si svolgeranno in chiesa parrocchiale.
  3. I funerali si possono celebrare in chiesa parrocchiale, come le altre Messe. Non è più in vigore il limite di massimo 15 presenti: nella nostra chiesa possono partecipare ad un funerale fino a 120 persone.
  4. È ancora sospesa la visita agli ammalati da parte dei laici ministri straordinari della comunione eucaristica. I sacerdoti potranno rendersi disponibili per far visita agli ammalati in caso di situazioni gravi.
  5. Sono possibili riunioni nei locali parrocchiali e nei locali dell’oratorio. Possono essere ammessi solo maggiorenni che non presentino una temperatura corporea superiore ai 37,5°C o altri sintomi influenzali ed è sempre obbligatorio indossare la mascherina e igienizzare le mani. Per garantire le distanze di sicurezza, ogni locale potrà essere utilizzato da un numero massimo di persone, in rapporto all’ampiezza del locale. Gli ambienti e gli arredi verranno igienizzati periodicamente.
  6. Si possono concedere spazi per riunioni di associazioni o riunioni condominiali. Per informazioni e prenotazioni: segreteria@parrocchiaturro.it
  7. Non si possono organizzare feste, merende, pranzi o cene di qualsiasi tipo negli spazi della parrocchia e dell’oratorio.
  8. In oratorio, non possono ancora essere utilizzate le aree giochi e gli impianti sportivi del cortile e la sala accoglienza (bar dell’oratorio).

Leggi anche:

Condividi e unisci anche tu